Concluso il corso di alta formazione "La valutazione delle capacitą genitoriali"
 
Share |
4108 visite

 

FINALITA

Il corso intende offrire una formazione teorico-pratica ai professionisti chiamati ad esprimere un parere sulle capacità educative dei genitori sia in qualità di operatori di servizi sociali e socio-sanitari di base e specialistici (Es. Ente locale, Consultorio familiare, neuropsichiatria infantile, Ufficio di Servizio Sociale Minorenni) sia perché chiamati ad assumere un incarico di CTU (Consulente tecnico di ufficio) e di CTP (Consulente Tecnico di parte) in ambito giudiziario.
A questo scopo l’iniziativa prevede un approccio interdisciplinare capace di attingere non solo agli apporti delle discipline psicologiche, psico-sociali, ma anche alle conoscenze di tipo giuridico, con particolare riferimento alla normativa civile in materia di diritto di famiglia, di separazione/divorzio, di affido ed adozione. Particolare risalto dovrebbe essere dato ad esercitazioni pratiche e ad esemplificazioni su alcuni casi al fine di contestualizzare e applicare gli input teorici a situazioni concrete che possono presentarsi nella pratica quotidiana. Coerentemente con tale approccio, si ritiene utile fornire e costruire strumenti operativi in grado di guidare i corsisti nel complesso compito di valutare le competenze educative della coppia o di chi può assolvere a funzioni genitoriali, nonchè le capacità psico-fisiche del minore e le sue condizioni di benessere materiale, affettivo e relazionale.

OBIETTIVI

-    Offrire metodi e strumenti operativi che facilitino il lavoro valutativo sulle capacità genitoriali, attraverso la condivisione di alcuni fondamentali criteri-base che consentano all’Autorità Giudiziaria l’assunzione di decisioni accurate nell’interesse del minore e del sistema familiare.
-    Favorire un approfondimento teorico dei cambiamenti che hanno interessato la famiglia e che si riflettono nella normativa di settore, per attivare le capacità di osservazione, ascolto dei bisogni e valorizzazione delle risorse dei soggetti in età evolutiva e di coloro che sono chiamati ad assolvere un compito educativo.
-    Incentivare il confronto interdisciplinare e tra professionalità diverse finalizzato alla costruzione di una cultura condivisa in un settore operativo particolarmente complesso, in cui le decisioni richiedono sensibilità, competenze e ponderazione, sia per meglio garantire l’interesse del minore, sia per prevenire o ridurre situazioni di conflittualità distruttiva.

DESTINATARI

Assistenti sociali, psicologi, pedagogisti, educatori, avvocati già impegnati nel settore, responsabili di servizi sociali o socio-sanitari coinvolti nella valutazione delle capacità genitoriali e quanti – in possesso almeno di laurea triennale - manifestino un interesse verso il tema, pur non avendo ancora un’esperienza sul campo. Il corso prevede un numero massimo di 30 partecipanti e un numero minimo di 20.


PROGRAMMA

I MODULO


La famiglia tra identità e cambiamenti: l’identità relazionale della famiglia lungo il suo ciclo di vita
Venerdì 24 e Sabato 25 febbraio 2012

II MODULO

La normativa in materia di modulazione della responsabilità genitoriale
Venerdì 23 e Sabato 24 marzo 2012

III MODULO

L’indagine sociale sulle condizioni personali, familiari e ambientali dei minori
Venerdì 20 – Sabato 21 aprile 2012

IV MODULO

Metodi e strumenti per la valutazione delle capacità genitoriali
Venerdì 25 e Sabato 26 maggio 2012

V MODULO

La perizia giudiziaria tra regolamentazione e procedura
Venerdì 22 e sabato 23 giugno 2012

FOLLOW UP

Ottobre 2012

METODOLOGIA

Relazioni, discussioni in plenaria, esercitazioni e  lavori di gruppo guidati da un conduttore. Durante il corso sarà fornita una bibliografia ragionata per  consentire ulteriori approfondimenti delle tematiche affrontate.

ATTESTATO

A  quanti  avranno  frequentato  il  seminario per  almeno  l’80 %  del monte ore complessivo verrà rilasciato un certificato di partecipazione. E’prevista una valutazione finale, sulla base di un elaborato da discutere nella sessione di follow up.

DIREZIONE SCIENTIFICA

Raffaella Iafrate, Psicologa, professore associato Psicologia Sociale. Membro del Consiglio Scientifico del Centro d’Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’ Università Cattolica  di Milano

COORDINATORE

Grazia Brex, Direttore del Centro di cultura per lo sviluppo e dell’Ente Attività Sociali-E.A.S; formatore nell’area servizi e politiche sociali

DOCENTI

Ivana Comelli, psicologa, dottore di ricerca in Psicologia Sociale, membro del Centro d’Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica  

Maria Pia Fontana, membro del comitato scientifico del Centro di cultura per lo sviluppo, formatore, assistente sociale specialista presso l’Ufficio Servizio Sociale Minorenni di Catania – Ministero della Giustizia

Ondina Greco, psicologa, psicoterapeuta, docente di Teoria e tecniche del counselling familiare presso la Facoltà di Psicologia e membro del Centro d’Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica  

Raffaella Iafrate

Marina Mombelli, psicologa, psicoterapeuta, docente di Psicologia giuridica presso la Facoltà di Psicologia e membro del Centro d’Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica  

Sonia Ranieri, psicologa, ricercatore di Psicologia Sociale, docente di Psicologia sociale della famiglia presso la Facoltà di Scienze della Formazione e membro del Centro d’Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica  di Milano

DOCENTI SEMINARI

Santo Di Nuovo, docente di Psicologia, giudice onorario Corte d’Appello di Catania sezione famiglia e minori

Maria Francesca Pricoco, Presidente del Tribunale per i minorenni di Catania

TUTOR DIDATTICI

Carmela Cosentino, docente a contratto presso il corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale della facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Catania

Carmela Impeduglia, funzionario Servizi Sociali, coordinatore Centro territoriale – Comune di Catania

Nino Pittera, psicologo, psicoterapeuta, giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni di Catania

ISCRIZIONI

Le schede di iscrizione - corredate di  curriculum vitae - dovranno pervenire
entro il 17 febbraio 2012
alla Segreteria del Centro di cultura per lo sviluppo, corso Savoia, 104 95024 Acireale,
tel. 095-894190, fax 095-894929,
e-mail: cdc.acireale@unicatt.it
La quota di iscrizione è di € 450,00 + IVA 21% (€ 544,50) e non è rimborsabile, eccetto il caso di non attivazione del corso.
All’atto dell’iscrizione dovrà essere versata la quota di € 250,00 + IVA 21% (€ 302,50). Il saldo è da effettuarsi entro il 15 maggio 2012.
Il versamento può essere effettuato presso la segreteria del Centro di cultura in contanti o mediante assegno bancario o circolare, oppure tramite bonifico bancario sul conto corrente n° 000000118971 intestato a: E.A.S.-Ente Attività Sociali presso il Credito Siciliano, sede centrale di Acireale, codice IBAN IT 87T0301926200 000000118971, specificando il nominativo del partecipante e il titolo del corso sulla causale del versamento.

Realizzato con il contributo della

Per scaricare il dépliant clicca su questo link

www.easacireale.it/public/depliant%20la%20valutazione%20delle%20capacit%C3%A0%20genitoriali.pdf

 


28/12/2011 12:55:02

E.A.S. Ente Attivitą Sociali - ACIREALE - Centro di Cultura del'Universitą Cattolica di Milano © 2010 info[at]eas.it
[ Webmail ] [ Credits ] [ Informazioni ]