Statuto dell'Ente Attivitą Sociali
 
Share |
4352 visite

 

Dallo Statuo dell'E.A.S. (ultima modifica del maggio 2007) alcuni degli articoli più importanti.

Art. 1 – DENOMINAZIONE:

L’Ente di Assistenza Sociale (E.A.S.), con sede in Acireale, già costituito con atto notarile del 27 febbraio 1950, assume la denominazione  di 

                                                           ENTE ATTIVITA’ SOCIALI (E.A.S.)

Art. 2 – SEDE E DURATA:

l’Associazione ha sede in Acireale e potrà aprire eventuali sedi secondarie nell’ambito del territorio della regione siciliana.  L’Associazione ha durata illimitata.

Art. 3 – SCOPO:

L’Associazione si ispira ai principi della Costituzione Italiana, è apartitica e non ha finalità di lucro.

L’Associazione persegue i seguenti scopi:

la promozione e la realizzazione di iniziative formative, di orientamento e formazione professionale, anche a livello istituzionale e di educazione permanente, nonché di studio e ricerca finalizzati allo sviluppo locale e generale, tenendo conto dei bisogni del territorio e della popolazione, nel pieno rispetto della centralità della persona, dei valori etici e dei principi di solidarietà sociale.

L’Associazione si propone, tra l’altro:

a) l’attuazione di attività di studio e di ricerca di interesse sociale, sanitario, educativo, economico, culturale

b) la realizzazione di corsi di educazione permanente, di orientamento e di formazione professionale, di aggiornamento, di perfezionamento e di specializzazione, rivolti a operatori sociali, dell’educazione, sanitari, culturali, del mondo ecclesiale, del terzo settore (associazionismo, cooperazione sociale e volontariato), a soggetti in cerca di lavoro e a nuove figure professionali emergenti; nonché ad amministratori, dirigenti e manager di Enti ed Aziende pubbliche, private e del terzo settore

c) la pubblicazione di studi, di ricerche e di materiale documentario, anche tramite strumenti multimediali

d) la promozione, progettazione, gestione e valutazione di servizi sociali, assistenziali, sanitari, educativi e culturali

e) la promozione della famiglia

f) la promozione, valorizzazione e gestione delle cose d’interesse artistico, storico, culturale e ambientale

g) la promozione e l’organizzazione, su richiesta di istituzioni pubbliche, private e del terzo settore, di attività di consulenza, di supervisione, di studio e ricerca, di formazione, di sperimentazione e di iniziative innovative la promozione e l’organizzazione di convegni, dibattiti e giornate di studio rivolti al mondo culturale, sociale e scientifico, al fine di contribuire alla sensibilizzazione e alla formazione di una coscienza critica e propositiva, tenendo conto delle mutevoli esigenze scientifiche e tecnologiche della società nel contesto della globalizzazione.

L’Associazione, per la realizzazione dei suoi scopi, intende stabilire rapporti di reciproca collaborazione, anche con convenzioni o protocolli di intesa, con Istituzioni qualificate, quali ad esempio, le Università italiane e di Paesi stranieri e, segnatamente, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici di Acireale, nonché con Enti territoriali, persone giuridiche pubbliche e private, ed altresì col terzo settore.

L’Associazione promuove e realizza ogni altra attività ed iniziativa purché attinenti alle finalità dell’Ente.

Limitatamente alle attività di formazione e ricerca finanziate e cofinanziate da fondi pubblici (regionali, nazionali, comunitari europei), si precisa che tali attività saranno gestite nel pieno rispetto della normativa vigente in materia ed eventuali utili derivanti dalle stesse saranno comunque accantonate in apposito fondo per investimenti in innovazioni tecnologiche o al potenziamento delle attività .

 (...)

Art. 11 – IL PRESIDENTE:

Il Presidente ha la rappresentanza legale dell'Associazione nei confronti dell'Autorità amministrativa o giudiziaria e dei terzi e resta in carica per tutta la durata del Consiglio di Amministrazione.

In particolare, spetta al Presidente convocare e presiedere l'Assemblea ed il Consiglio di Amministrazione.

In caso di assenza temporanea o impedimento, la firma sociale è assunta dal Vice Presidente, che lo sostituisce di diritto.

Il Presidente può delegare, in via permanente o transitoria, parte dei propri compiti e poteri al Vice Presidente che lo sostituisce di diritto.

 


15/06/2010 10:45:48

E.A.S. Ente Attivitą Sociali - ACIREALE - Centro di Cultura del'Universitą Cattolica di Milano © 2010 info[at]eas.it
[ Webmail ] [ Credits ] [ Informazioni ]